lunedì 23 novembre 2015

Recensione: "Paper Magician" di Charlie N. Holmberg

Titolo: Paper Magician
Autore: Charlie N. Holmberg
Editore: Fanucci
Data di pubblicazione: ottobre 2015
Pagine: 219
Prezzo: 14,90 €(cartaceo) 4,99 €(ebook)

Trama:
Ceony Twill, giovane e talentuosa allieva dell’accademia di magia Tagis Praff, sta finalmente per cominciare l’apprendistato che la legherà per tutta la vita all'elemento magico che ha sempre desiderato. Eppure, contrariamente a quanto sognava, il suo destino non sarà scritto nel metallo ma sulla carta. Tra fogli che si animano dando vita a personaggi incredibili e storie fantastiche che la lasceranno a bocca aperta, toccherà allo stravagante mago Emery Thane convincerla delle qualità straordinarie di un elemento così delicato e allo stesso tempo prodigioso. 
Così, quando Lira, malvagia praticante di arti magiche proibite, priverà il maestro del suo cuore, Ceony per tenerlo in vita gliene confezionerà uno di carta, per poi volare sulle ali di un enorme aeroplanino all'inseguimento della perfida maga, verso un’avventura che porterà alla luce i ricordi più lontani e i segreti più taciuti, nascosti nell'angolo più remoto dell’anima. 

Recensione:
"Paper Magician" è il primo capitolo dell' originale trilogia creata dalla fantasia di Charlie N. Holmberg.
Quella che la scrittrice ci racconta, in queste pagine, è una storia molto particolare, che prende come punto di partenza un mondo magico a cui già altre storie ci hanno abituato, condendolo con tanta avventura.
La protagonista indiscussa del romanzo è Ceony Twill, una ragazza con le idee chiare e decise, che già da tempo ha capito qual è la sua strada e cosa fare nel futuro.
Ma non sempre le cose vanno come vogliamo e Ceony lo imparerà presto.
Infatti, dopo aver frequentato la prestigiosa scuola di magia Tagis Praff, Ceony è pronta ad eseguire, come ogni studente, il suo apprendistato che la vedrà vincolata e votata ad un materiale. L'unico attraverso il quale, da quel momento in poi, potrà esprimere la sua magia.
Il sogno di Ceony è da sempre quello di vincolarsi al metallo e diventare una fonditrice, ma la sua insegnante Mg Aviosky ha in serbo per lei un destino ben diverso: la carta.
Per la ragazza è la fine di un sogno, la conclusione di mille aspettative. Proprio lei assegnata alla carta, un materiale così fragile e poco accattivante. 
Il senso di ingiustizia è ovviamente molto forte in lei, e al primo incontro con il suo strambo mentore, il mago Emery Thane la ragazza non può evitare di manifestare il suo malcontento.
Eppure, piano piano le cose cambiano e il Mago riesce nell'impossibile. Ceony inizia ad apprezzare la carta, l'eleganza, la delicatezza e la poesia delle innumerevoli cose che si possono creare servendosi solo di qualche foglio e armandosi di tanto esercizio, studio e pazienza. 
La carta, così piegata dalle sue mani, prende vita sotto forma di allegri uccellini, ranocchie salterine, scheletri maggiordomo, fidati cagnolini, barche e aeroplani. 
Ma la magia purtroppo nasconde anche dei lati inquietanti, e Ceony si troverà a fare i conti con un potere oscuro  più grande di lei. 
Con coraggio, avventatezza e armata solo di fogli di carta, la ragazza intraprenderà un pericoloso viaggio per salvare il suo insegnante e amico.
Un viaggio molto particolare che la porterà alla scoperta dell'animo del professore, dei sogni, delle speranze e delle paure che egli cova nel suo cuore.
Contemporaneamente la ragazza ci svelerà, tassello dopo tassello, frammenti della sua storia, di tutto ciò che l'ha portata ad essere la Ceony Twill che conosciamo: la ragazza che teme l'acqua ma che si farebbe in quattro per salvare un amico.
Una storia originale per diversi motivi, innanzitutto ha, oltre ai personaggi umani, come vera protagonista la carta e i suoi incantevoli incantesimi; ambientata per la maggior parte in un luogo molto particolare (non voglio svelarvi altro su questo punto); abitata da personaggi stravaganti a cui sarà difficile non affezionarsi.
Un racconto ricco di fantasia, avventura e magia. Di passi molto emozionanti, alcuni molto toccanti e altri decisamente macabri. Racchiude in sé gioie e dolori, felicità e amarezze, sogni e paure, tanta bontà e altrettanta cattiveria. Tutti gli aspetti dell'animo umano racchiusi in una storia che saprà accontentare i gusti di tutti.

Considerazioni:
Charlie N. Holmberg, a mio parere, ha scritto una storia che fa dell'originalità la sua bandiera.
Forse si potrà pensare, "cosa ci sarà mai di originale nella storia del l'ennesima scuola di magia ispirata ad Harry Potter?". "Tutto" è la mia risposta.
La mia ultima lettura prima di questa è stata "Olga di carta" di Elisabetta Gnone che racconta la bellissima storia di una ragazzina fatta di carta.
Un materiale fragile e delicato come il carattere della protagonista.
Mi sono ritrovata subito dopo a leggere questo, "Paper Magician", un libro che, ancora una volta, stranamente ha come protagonista la carta.
Dico stranamente perché non mi era mai capitato di leggere libri che avessero proprio la carta come soggetto principale della storia, e poi mi succede che, per caso, ne abbia letti due consecutivamente. 
Tornando ora a questo racconto, oltre al soggetto di originale c'è l'ambientazione dove si svolgerà gran parte dell'avventura che vedrà Ceony Twill protagonista. 
E ancora una volta mi vedo costretta a tacere, perché mi sembra già di aver detto troppo.
Per quanto riguarda il ritmo della narrazione, ho apprezzato il modo in cui vengono fuori i protagonisti, poco per volta, rivelando pian piano sempre più particolari di se stessi. Questa conoscenza graduale l'ho trovata un particolare realistico, in una storia che di realistico non ha nulla. Le persone in fondo si conosco proprio così, quando piano piano si sentono pronte ad aprirci le porte del loro cuore. Questa è la metafora che ho colto nella straordinaria avventura di Ceony.
Se dovessi descrivere i personaggi di questo racconto direi che ho trovato Ceony impaziente e imprudente, il prof  Emery Thane ermetico ma molto dolce, la Maga Aviosky severa e intransigente e Lira (di cui so di non avervi parlato affatto in questa recensione, ma preferisco che la scopriate da soli) incomprensibilmente malvagia.
Se penso alla storia, posso dire che la trovo compiuta (potrebbe anche essere un auto-conclusivo) tranne che per FLira. Il suo personaggio è un'incognita che non sono riuscita a decifrare. Perché tenta cattiveria? È sempre stata così o è impazzita di punto in bianco? E cosa l'ha fatta impazzire? Penso e spero che questi interrogativi troveranno risposta nei capitoli successivi della trilogia.
Parlando ancora di personaggi, una menzione particolare la merita il dolcissimo e leale Prezzemolo, il cagnolino di carta che ha conquistato il mio cuore. Inutile dire che ne vorrei uno anch'io. Leggere di lui è stata una delle cose più belle che mi ha regalato questa lettura *-*
Concludo dicendo che, sono davvero curiosa di scoprire come la storia andrà avanti, se tratterà degli stessi protagonisti o se ne avrà di nuovi... non mi resta che aspettare per scoprirlo. Mi auguro solo che l'attesa non sia troppo lunga.

Recensione Glass Magician 
Recensione Master Magician 

Ringrazio la casa editrice Fanucci per avermi inviato una copia cartacea di questo libro.

il mio voto in biscotti 

10 commenti:

  1. Oddio mi ero persa l'uscita di questo libro ed è da tantissimo che non leggo qualcosa con tema magia! *__* Anche Olga di carta mi ispirava parecchio, strano davvero quando capita di leggere due libri uno di seguito all'altro così XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero! Io la considero una sincronicità un po' magica. Ultimamente mi capitano continuamente queste cose. Soprattutto con i libri *-*
      Io li prendo tutti come segni ^_^

      Elimina
  2. Carinissimo, voglio prenderlo al più presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una storia molto originale e ricca d'avventura

      Elimina
  3. Mi ispira troppo! Urgono acquisti libreschi. Ora mi faccio un bell'ordine on-line *si sfrega le manine* ^___^

    RispondiElimina
  4. Ho sempre detto che i libri che trovo in questo blog sono i più originali in cui mi capita di imbattermi ♥ Sembra una storia molto carina!

    RispondiElimina

♥ Dimmi la tua ♥
Accetto volentieri saluti e commenti relativi all'argomento del post. Evitate i commenti volti esclusivamente a pubblicizzare i vostri blog. Grazie!