martedì 13 giugno 2017

La mia storia: La 101 bambina ribelle: Beatrix Potter. Vincitrice del contest della Mondadori "Racconta la tua storia"

Salve avventori,
è da un po' che volevo comunicarvi questa notizia, ma ho atteso affinché la cosa fosse ufficializzata e pubblicata dai canali che avevano organizzato l'iniziativa.
Mi spiego meglio, altrimenti il tutto vi sembrerà stranamente criptico.
Ricordate il libro "Storie della buonanotte per bambine ribelli"? Immagino di sì, dato che lo avrete visto ovunque e ne hanno parlato tutti, comprese noi del Café Littéraire (trovate la recensione QUI).
Probabilmente ricorderete anche che la Mondadori Libri per Ragazzi aveva indetto un contest che incitava i lettori a raccontare la loro Bambina ribelle, e io e Little Pigo vi abbiamo partecipato.
Il 30 maggio mi è arrivata una mail che, con mia grande sorpresa, mi annunciava che il mio contributo era tra i cinque selezionati!
Ne sono stata davvero contenta! Perché oltre all'onore, ho raccontato la storia di Beatrix Potter, un personaggio che mi era dispiaciuto di non trovare tra le pagine del libro.
Volevo darne subito notizia, ma per correttezza ho deciso di aspettare che (come era stato detto nel comunicato del concorso) la notizia e i nomi dei vincitori fossero annunciati tramite i social della Mondadori.
Ebbene la mia scrupolosità è stata vana.
Ieri, controllando sul sito, ho notato che le storie selezionate erano state già pubblicate sul sito (le trovate QUI) e che da nessuna parte ne fosse stata data notizia!
Ci sono rimasta ancora più male quanto ho scoperto che i nomi dei vincitori (tra cui il mio), non vengono nemmeno menzionati! 
Ora, capisco che si voleva dare risalto ai personaggi raccontati, piuttosto che a chi ne ha scritto le storie, però un minimo di riconoscimento nel citare gli autori mi pare il minimo! D'altronde tra la ricerca delle informazioni, l'elaborazione del testo e quella dell'illustrazione, del tempo lo abbiamo perso!
Mah, mi rincresce molto la poca correttezza e il ancor minore risalto dato all'iniziativa.

Comunque ci tenevo a condividere con voi la mia storia. La mia bambina ribelle. 
La potete trovare anche sul sito Mondadori... certo, il mio nome, come quello delle altre vincitrici, non viene fatto, però sappiate che la storia di Beatrix Potter, con relativo ritratto, è opera mia XD
Ah, se conoscete le autrici delle altre storie vincitrici, o se siete voi una di esse, palesatevi. Facciamoci un po' di pubblicità almeno fra noi XD


Beatrix Potter 
Illustratrice e scrittrice 
28 Luglio 1866 - 22 dicembre 1943 
Londra - Regno Unito

C'era una volta una bambina di nome Beatrix che viveva con la sua famiglia nel South Kensington, in Inghilterra. I Potter erano soliti trascorrere i mesi estivi in Scozia, al Lake District, per sfuggire alla calura e alla noia della città. 
Qui Beatrix passava le sue giornate a scorrazzare per i sentieri di campagna e a giocare con le varie bestioline che la popolavano. Il maggiore passatempo con cui si dilettava, assieme al suo fratellino Bertram, era quello di ritrarre quegli animaletti e l'ambiente in cui vivevano. 
Ma quelli di Beatrix non erano i semplici e infantili disegni di una bambina, ma delicate e raffinate illustrazioni ad acquerello, la tecnica che prediligeva. 
Coniglietti, topolini, anatre, ricci animavano i suoi acquerelli, ma non solo... anche le piante e i funghi divennero oggetto della sua attenzione. 
Beatrix aveva un animo curioso ed era amante dello studio e della ricerca, e le sue illustrazioni diventarono, con il tempo, sempre più precise e dettagliate. 
Quando fu abbastanza grande, crebbe in lei il desiderio di andare all'università, ma all'epoca lo studio non era ancora considerato una faccenda per signorine, e i genitori si mostrarono fortemente contrariati all'idea. 
Nel mentre la sua governante e grande amica, Annie Moore, si era sposata e aveva avuto dei bambini. A loro, e per il loro diletto, Beatrix indirizzò moltissime storielle illustrate. In quelle lettere ci sono le prime testimonianze delle storie che l'hanno resa poi celebre in tutto il mondo. 
Fu proprio la cara Annie a convincerla a pubblicare le sue storie. Lei, prima di chiunque altro, intuì che tutti i bimbi avrebbero adorato i suoi animaletti, così come avevano fatto i suoi figli. 
Anche la strada per realizzare il sogno di vedere le sue storie stampate su carta fu tortuosa e in salita, non fu facile trovare un editore interessato a pubblicare una donna. 
Quando finalmente vennero pubblicate, divennero subito un grande successo! 
Le sue rappresentazioni di funghi e piante, così accurate, ebbero grande rilevanza per le riviste scientifiche e di botanica, ma fu con le sue bestioline di carta e acquerello che fu nota al grande pubblico. Tutti si innamorano di Peter il coniglio, degli altri animaletti disegnati da Beatrix Potter e delle loro mirabolanti avventure, che fanno sognare ancora oggi i lettori di tutte le età.

8 commenti:

  1. E' un peccato però che non abbiano scritto il nome. E' un po' scorretto, oltre al fatto che non vi hanno nemmeno avvertito :( . Comunque bella storie e complimenti ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, non me lo sarei mai aspettato! Dalla Mondadori poi!
      Grazie, sono contenta che la storia ti sia piaciuta ^///^

      Elimina
  2. Complimentissimi!

    Ciao, passo velocissimamente solo per invitarti a dare un’occhiata al grande ebook givaway per i due anni di compleanno del nostro angolino web, se sei interessata clicca semplicemente qui c:
    Scusa il disturbo, ciauu!
    Rainy

    RispondiElimina
  3. Che bella la tua storia, complimenti! Peccato per la scorrettezza della Mondadori: oltretutto per curiosità sono andata a vedere la pagina che hai linkato e, a parte il titolo RACCONTA LA "TUA" STORIA non hanno nemmeno introdotto il concorso, spiegando che quelle sotto sono storie scritte da voi. Che brutto modo di fare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. Poi non mi sembra abbiano annunciato i vincitori da nessuna parte. Allora mi chiedo che senso avesse indire/partecipare a questo concorso.

      Elimina
  4. Complimenti per la storia e il personaggio da te scelto! E' una bella soddisfazione, peccato per l modo scorreto di fare (che mi fa pensare molto male).io avrei scelto florence nightingale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una soddisfazione che non ci hanno fatto nemmeno godere fino in fondo... ma pazienza! Grazie per i complimenti <3

      Elimina

♥ Dimmi la tua ♥
Accetto volentieri saluti e commenti relativi all'argomento del post. Evitate i commenti volti esclusivamente a pubblicizzare i vostri blog. Grazie!