martedì 1 luglio 2014

Recensione "La lapide d'ardesia" di Andrea G. Colombo

Titolo: La lapide d'ardesia
Autore: Andrea G. Colombo
Editore: Speechless Books
Data di Pubblicazione:  Maggio 2014
Pagine: 40
Prezzo: 0,00 € (solo ebook)

Trama:
Notte di Halloween, Legnano, sul ciglio di una strada deserta si ferma un veicolo. In lontananza le luci del lunapark rischiarano l'oscurità che avviluppa due giovani mentre scendono dall’auto. Valeria e Diego si dirigono verso un edificio in rovina, per verificare l’esistenza della lapide d’ardesia, un’oscura leggenda urbana che narra di un sepolcro maledetto, varco nefasto delle forze del male.

Recensione:
Quello che Andrea G. Colombo racconta attraverso le pagine del suo libro è un racconto breve immerso nel mistero di una leggenda metropolitana.
Ambientato a Legnano, prende spunto dalle antiche leggende della città per dar fondamenta ad una storia surreale dai contorni horror.
La narrazione si svolge tra il 31 ottobre, la notte di Halloween, e il 2 novembre, il giorno dei morti. Quali giorni più adatti per ambientare una storia come questa? 
In una città immersa nella nebbia, che ogni tanto scompare, come dice lo stesso autore, due ragazzi condividono un antico segreto.
Ed è questo segreto a renderli più legati e più distanti allo stesso tempo.
Una lapide d'ardesia che decreta la morte di chi la vede, finisce per liberare l'uno e condannare l'altro al suo destino.
Un racconto piacevole, forse solo un tantino prevedibile.
Si legge bene e come le leggende metropolitane, alle quali si ispira, resta nella mente, pronta per essere ripescata e narrata agli amici in una fredda notte invernale avvolta nella nebbia.

Considerazioni:
Di questo racconto ho apprezzato soprattutto le atmosfere, amo i paesaggi  immersi nella nebbia XD
La storia, anche se prevedibile, è carina, mi è piaciuta la leggenda metropolitana che viene raccontata (non so se sia una leggenda esistente o se sia anche questa frutto dell'immaginazione dell'autore) che non lo nego è riuscita a suggestionarmi XD
Io sono un tipo suggestionabile di mio, e non ho mai amato i cimiteri, ma ora credo che li frequenterò ancora meno ^__^o

il mio voto per questo libro


5 commenti:

  1. Devo ancora leggerlooo >-< sono proprio curiosa, anche per leggere lo stile dell'autore, perchè il suo romanzo Il Diacono mi ispira alquanto ^-^

    RispondiElimina
  2. Sono sconvolta dall'aver scoperto solo ora il tuo blog adorabile! Ci sono parecchi titoli che ancora non ho letto (compreso questo!), me li devo segnare tutti :D Il tuo è decisamente un blog da seguire...meglio tardi che mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per le tue bellissime parole ^^

      Elimina
  3. non conoscevo questo libro..la trama mi affascina tanto!!!!!!>_<

    RispondiElimina
  4. Sembra una lettura carina, non lo conoscevo :)

    RispondiElimina

♥ Dimmi la tua ♥
Accetto volentieri saluti e commenti relativi all'argomento del post. Evitate i commenti volti esclusivamente a pubblicizzare i vostri blog. Grazie!